Sample Widget

sabato 13 novembre 2010

Orlandi, verso la riapertura della tomba di De Pedis

La tomba di Renato De Pedis, detto Renatino, il boss della Banda della Magliana sepolto nella basilica di Santa Apollinare, a Roma, sara' probabilmente aperta. In procura, dove si indaga sulla scomparsa di Emanuela Orlandi avvenuta nel 1983, non trapelano indiscrezioni, ma l'apertura del sepolcro appare sempre piu' vicina alla luce di quanto emerge dalle indagini. De Pedis e' stato indicato dall'ex amante Sabrina Minardi come l'esecutore del rapimento e il responsabile dell'occultamento del corpo.

Secondo indiscrezioni, la possibilità di aprire la tomba è stata valutata sulla base dei risultati delle recenti indagini disposte dal procuratore aggiunto della procura di Roma, Giancarlo Capaldo.

Attraverso l'apertura della tomba di De Pedis gli inquirenti sono alla ricerca di elementi utili per proseguire gli accertamenti sulla pista che è stata seguita ormai da diverso tempo, cioè dell'esistenza di un collegamento tra la scomparsa di Emanuela Orlandi e De Pedis. La sua ex amante Sabrina Minardi lo ha infatti indicato davanti ai magistrati romani come responsabile del rapimento.

Nel corso di puntate della trasmissione televisiva 'Chi l'ha visto?' c'è stato anche un intervento, alcuni anni fa, di una persona che suggeriva agli investigatori: "Se volete saperne di più sul rapimento della Orlandi aprite la tomba di De Pedis".
Secondo una perizia fonetica l'anonimo sarebbe il figlio di una persona legata alla Banda della Magliana e, in particolare, a De Pedis. Quel riferimento è stato, comunque, oggetto di domande poste dagli inquirenti a vari testimoni e nel corso di questi atti istruttori sarebbero emersi ulteriori spunti investigativi. Per la scomparsa della Orlandi, all'epoca dei fatti quindicenne, sono indagate quattro persone, tutte legate in un qualche modo, nel periodo in cui «dettava legge» a Roma, alla Banda della Magliana; sono Sergio Virtù, Angelo Cassani, detto «Ciletto», Gianfranco Cerboni, detto «Giggetto», e la stessa Sabrina Minardi.


Fonti: Ansa, Adn Kronos, La stampa on line, web

Nessun commento:

Posta un commento

Parliamone insieme,volete delucidazioni,segnalare notizie,chiedere qualcosa...discutiamone insieme